OrdiniNSO - GIANIMILA SOLUZIONI UFFICIO

Vai ai contenuti
NSO - Nodo Smistamento Ordini
Sei una azienda fornitrice di una PA?
Un commercialista che segue clienti che hanno questa esigenza operativa?
Buffetti ti accompagna nella gestione della nuova procedura che prevede l’obbligo di invio degli ordini in formato elettronico nei rapporti commerciali con le Pubbliche Amministrazioni che operano nel settore sanitario.
Mediante questo nuovo sistema saranno regolamentati gli ordini attestanti l’acquisto di beni o servizi, da parte di PA settore sanitario.
I gestionali Buffetti sono in grado di gestire al meglio questa novità normativa.
Se vuoi saperne di più compila il form in fondo alla pagina per richiedere informazioni: saremo lieti di rispondere in maniera esaustiva a ogni tuo dubbio di carattere tecnico, organizzativo o commerciale.
Che cos'è

    L’NSO, creato in seguito alle disposizioni della Legge di Bilancio 2018 per garantire trasparenza negli approvvigionamenti delle pubbliche amministrazioni, è un sistema digitale di trasmissione con la chiara intenzione di tenere sotto controllo gli acquisti e le spese delle aziende pubbliche del Sistema Sanitario Nazionale. La particolare attenzione a questo settore è stata sottolineata dal decreto legge 7 dicembre 2018 del Ministero dell’economia e della finanza.

    Quando entra in vigore

      Beni a partire dal 1 febbraio 2020
      • Servizi a partire dal 1 gennaio 2021

      A cosa serve

      Il Nodo Smistamento Ordini serve per attestare lo scambio di documenti digitali, aventi ad oggetto ordini e loro esecuzioni, tra le aziende pubbliche del Servizio Sanitario Nazionale e le aziende loro fornitrici. La legge prevede inoltre che l’NSO si occupi, oltre che di gestire lo scambio di tali documenti, anche di controllare che siano corretti in ogni loro dettaglio, dati del pagamento compresi.

      A chi serve

      La procedura interessa tutti i fornitori che hanno rapporti con le Pubbliche Amministrazioni settore sanitario per l’evasione degli ordini di vendita di bene e servizi. Per garantire ulteriormente l’utilizzo di tale sistema, il DL 7 dicembre 2018 precisa anche che le fatture relative agli ordini d’acquisto non potranno essere liquidate se non è stata rispettata questa nuova procedura.
      Riepilogando:
      • Tutti gli enti del Servizio Sanitario Nazionale (SSN)
      • Tutti i soggetti (anche privati) che effettuano acquisti per conto dei tali enti
      • Tutti i fornitori di beni e servizi degli enti del Servizio Sanitario Nazionale.
      Questi soggetti avranno due strade da poter percorrere per inviare i documenti:
      1. TRASMISSIONE STANDARD: l’ente del Servizio Sanitario invia l’ordine al NSO che eff­ettua controlli e lo inoltra all’azienda fornitrice (se NSO può decifrare l’indirizzo del Destinatario);
      2. VALIDAZIONE: l’ordine viene inviato al NSO che restituisce una notifica di validazione, ma non invia ordine all’azienda fornitrice. L’ordine viene poi inviato al fornitore tramite altra modalità (se NSO non è in grado di decifrare l’indirizzo del Destinatario e dunque di recapitare il Messaggio).

      Come funziona

      il Nodo Smistamento Ordini accetterà solo i documenti in formato UBL XML, standard internazionale per la creazione di documenti digitali, che contiene i dati utili per l’ordine, come riportato nelle Linee Guida del MEF.
      Dopo aver creato il messaggio nel modo corretto senza tralasciare alcun dato, si procederà a inviarlo al Nodo Smistamento Ordini. I canali di comunicazione sono gli stessi della fatturazione elettronica:
      • PEC
      • Canale webservice
      • Peppol
      Le tipologie di ordini possono essere suddivise nel seguente modo.

      ORDINE SEMPLICE

      Il Cliente invia al Fornitore un ordine senza obbligo di risposta. Eventuali interazioni tra Fornitore e Cliente avverranno al di fuori della piattaforma NSO.



      ORDINE COMPLETO

      Il cliente invia l’ordine, il fornitore al ricevimento potrà inviare una risposta (accettazione, rifiuto o modifica). Il rapporto è bidirezionale
       

      ORDINE PRE-CONCORDATO

      Il Fornitore che invia l’ordine al Cliente. Questi sono i casi di ordini pre-autorizzati dal Cliente. Eccezionalmente è previsto, da parte del cliente, l’invio opzionale di un ordine di riscontro.

      Torna ai contenuti